Appartamento
Vincenzo Errante (1890 – 1951)

Lo studioso era un professore di letteratura presso l’Università di Milano.

Dopo la seconda guerra mondiale si ritirò dal magistero continuando il proprio lavoro a Riva del Garda, vivendo fino alla sua morte a Villa Angelica.
Vincenzo Errante è ancora considerato come una fra le più importanti figure nei circoli letterari grazie alle traduzioni in italiano delle opere di Virgilio, Shakespeare, Schiller, Goethe ed Ibbsen solo per citarne alcuni.

APPARTAMENTO DI 80 MQ, SITUATO AL PIANO TERRA DELL’ALA SINISTRA DELLA CASA E ADATTO PER 4 PERSONE. SI AFFACCIA SULLA CORTE INTERNA DELLA VILLA.

In questo eccezionale appartamento l’ospite ha l’opportunità di immergersi profondamente nella storia della tenuta.

Il volto che abbraccia l’intera unità è uno dei fondamenti del 14 secolo quando la villa nacque come cartiera.
E’ composto da ampio soggiorno, cucina fornita di lavastoviglie, due camere da letto separate (una con letto a castello) e bagno privato con doccia.
Completano l’appartamento la TV satellitare a schermo piatto e la connessione gratuita ad Internet.